ATREYU
Home Su Villaggio Globale Da anima.... La pulce e l'elefante Delfini Il gracchio alpino la vita e'... Poesia in prosa Il karma la vita,l'anima,l'amore... Alieni Il sole e la neve proverbio yiddish Sognando sognando Humans.... La passione piu' grande... 3 minuti di silenzio 21 ottobre 2001 Uomini

 

UOMINI.......

Uomini: con un cuore grande, con un animo dolce, sensibile. Uomini che sanno essere appassionati, coinvolgenti, sconvolgenti a volte con la loro sensualità che ti avvolge scuotendoti le fondamenta.                                                                                                                                     Uomini: opportunisti, bugiardi, "bastardi", ma così trascinanti che poi te ne innamori. Amati, adorati, coccolati: infinitamente indispensabili perché completano il tuo mondo, perché ti fanno sentire speciale anche quando forse non lo sei veramente.

Capita spesso, e penso sia accaduto a tutte noi, di conoscere, frequentare un uomo che ci colpisca per la sua capacità e intelligenza. Invidiamo un po’ questo essere che sembra così "perfetto", essenziale, posato, razionale: ma piano, piano nel frequentarlo, pur continuando ad avere per lui una certa ammirazione, comprendiamo che è un po’ "robotizzato". Si è costruito tutto un suo mondo, da cui però ha bandito la sua sensibilità: non perché non abbia un anima, ma vivendo e senz’altro soffrendo, ha racchiuso questa sua dote in un luogo senza finestre. Scopriamo che di questa sua scelta, più o meno consapevole, lui soffre profondamente perché capisce di essere in qualche modo incompleto.

Ha genitori, amici, occupa una posizione di rilievo, sia da un punto di vista sociale che economico: eppure dentro di lui esiste un inquietudine che lo rende insoddisfatto. E’ consapevole di essere energeticamente bloccato perché impedisce a se stesso di dare veramente ciò che nasce dalla sua anima. La troppa paura del dolore , delle lacrime, forse del crollo delle sue illusioni lo vincolano nell’avere relazioni in cui lui si lascia coinvolgere solo in modo superficiale, pur dando l’impressione di "sentire" ciò che gli viene trasmesso dalle persone. Tutto rimane in superficie, non deve intaccare i muri che proteggono il suo cuore.

Scende spesso dentro di noi un velo di tristezza quando ci imbattiamo in queste considerazioni. Osserviamo gli occhi di questi uomini che ora ci appaiono in tutta la loro vulnerabilità e malinconia. Sentiamo per loro una profonda tenerezza e vorremmo gridare loro che è più semplice lasciare libera l’anima che rinchiuderla, ma ci rendiamo conto che è difficile per loro lasciar scivolare anche una sola lacrima, anche una tenera carezza può essere troppo per il loro cuore un po’ inaridito dalle circostanze della vita. Ascoltiamo la loro solitudine, ci appare sproporzionata, invivibile: eppure loro continuano il loro rituale quotidiano prigionieri di loro stessi.

Vorrei raccontare a questi uomini le storie di tante donne che hanno amato con tutte se stesse, che hanno sofferto ma che mai hanno accettato di smettere di aprire il loro cuore, che mai hanno ceduto alla tentazione di mettere a tacere la loro anima.                                    Sono lezioni dure da apprendere, ma arricchiscono più di un cospicuo conto in banca.                                                                                     Amando veramente la vita si diviene "umani" e ci si accorge che tutto ciò che noi doniamo con il cuore ci rende più sereni, armonici con il ritmo dell’universo.

Chiedo scusa agli uomini che leggeranno queste righe se in qualche modo ferisco la loro sensibilità, ma vorrei capissero che non c’è giudizio, ma solo la volontà, che credo sia dentro tutti noi, di costruire un mondo dove la sensibilità, l’empatia, il coinvolgimento, l’amare, non siano difetti o debolezze, ma  colonne portanti per un futuro più sereno e gioioso.                                                                                       Auguro a tutti, indistintamente, di imparare a donare per il piacere, esclusivamente per il piacere di donare!!!!!!

 

21 ottobre 2001                                                                                                                                   Sweet Soul