ATREYU
Home Su Villaggio Globale Da anima.... La pulce e l'elefante Delfini Il gracchio alpino la vita e'... Poesia in prosa Il karma

 

 

UNA PICCOLA MEDITAZIONE SUL "KARMA"

Nelle relazioni interpersonali che viviamo ogni giorno, è facile vedere le reazioni che scaturiscono dalle nostre azioni. Ma è ben più difficile comprendere che la somma totale delle reazioni che sperimentiamo, risulta essere esattamente uguale a quella delle azioni. La famosa regola d’oro, "Non fare agli altri ciò che non vorresti fosse fatto a te stesso" spiega bene questo tipo di effetto boomerang. Utilizzando parole semplici, questa frase sta ad indicare lo stesso principio scientifico secondo cui ad ogni azione corrisponde una reazione uguale e contraria.

Se un individuo cerca di elevare la sua coscienza tramite la meditazione, la contemplazione, od un qualunque altro tipo di studio esoterico, dovrà confrontarsi automaticamente con quelle forze che tendono invece ad abbassare il suo livello di consapevolezza. Così, quando una persona comincia a vibrare secondo delle energie positive, diviene molto più sensibile e deve confrontarsi con una serie di energie negative che rappresentano la reazione uguale e contraria in risposta alle sue azioni.

Nel famoso testo di Lao Tze, il Tao Te Ching, viene posta la domanda "Che cos’è un uomo buono?"

La risposta che viene data è: "Il maestro di un uomo cattivo". E continua: "Che cos’è un uomo cattivo ?" " E’ il prezzo che deve essere pagato perché vi sia un uomo buono ". Se l’uomo fa di tutto per essere "buono", si dovrà sempre confrontare con uomini che tentano invece di essere "cattivi".

Se l’uomo evita la bontà che risiede al suo interno, invita inconsciamente nella sua vita quelle persone che gli insegneranno "la bontà".

Interpretare il proprio Karma non è semplice, l’uomo non comprende mai completamente la portata del suo potere personale, dato che percepisce più facilmente il mondo che egli stesso si è creato, piuttosto che la globalità dei mondi di cui è composto l’universo. Tuttavia noi facciamo parte di un disegno molto più ampio e complesso, e deve nascere da dentro di noi la necessità di vedere oltre ..........

Ogni nostra azione crea intorno a noi il riflesso di ciò che siamo, ed "essere" noi stessi lasciandoci guidare dall’amore, ci conduce lungo il cammino che silenziosamente la nostra anima desidera per la nostra evoluzione.

Buona meditazione e buon cammino a tutti Voi.

                                                                                                        Inviata da Sweet Soul - grazie