ATREYU
Home Su GENNAIO FEBBRAIO MARZO APRILE MAGGIO GIUGNO LUGLIO AGOSTO SETTEMBRE OTTOBRE NOVEMBRE

 

 

OTTIMISMO

Gli eventi che accadono e  le situazioni che ci coinvolgono non hanno di per se' una propria valenza positiva o negativa: siamo noi a dare un giudizio di merito ad essi, ed il piu' delle volte lo facciamo gratuitamente e molto affrettatamente. Sicuramente una delle cose da apprendere a questo riguardo e' l'accettazione, cioe' accettare quello che accade, frenando il nostro desiderio di dargli immediatamente un'interpretazione; tale impulso e' decisamente soggetto alla nostra limitata visione della problematica, nel tempo e nello spazio, perche' i nostri sensi e la nostra mente ( soprattutto) non sanno vedere al di la' del nostro naso.

Ne abbiamo gia' parlato: in realta' noi valutiamo le cose secondo dei criteri molto elementari, quasi primordiali;     questo mi piace e questo no, questo e' buono e questo e' cattivo, questo e' per il mio bene e quest'altro per nulla.

Ma noi non sappiamo assolutamente qual'e' il nostro vero bene!! Abbiamo passato mesi o forse anni a pregare perche' succedesse quella tal cosa, o perche' arrivasse quell'altra e quando poi cosi' tanto disperato desiderio e' stato soddisfatto, ci siamo resi conto che non era cosi' importante, quando addirittura abbiamo gia' cambiato idea e deciso che funziona tutto molto meglio senza. E' che noi interpretiamo i nostri bisogni contingenti come il nostro BENE, dimenticandoci che solo Dio e' veramente conscio di quello che e' bene per noi, perche' vede molto piu' al di la' del nostro "qui ed ora".

Allora l'ottimismo e' credere che "tutto quello che Dio ti da e' per il tuo bene" ed accettare il fluire della vita, cosi' come arriva, e cercare di cogliere gli insegnamenti che ogni situazione reca con se', per evitare di doversi ripresentare piu' volte allo stesso esame, da impreparati cronici.

 

                                                                                                            atreyu